Non dimenticare di tradurre i documenti accademici prima di tentare la fortuna all’estero

Non dimenticare di tradurre i documenti accademici prima di tentare la fortuna all’estero

Anche lavorare e studiare all’estero è sempre piú facile, quello che si avventurano a fare le valigie e tentare la fortuna in un altro paese, si ritrovano con certe difficoltà. Molti scoprono che presentare il suo curriculum vitae al momento di trovare lavoro, non è sufficiente, visto che deve essere accompagnato dai documenti accademici, ed ovviamente, tradotto in maniera corretta. In qualche occasione, la traduzione dovrà essere giurata e ufficiale.

Il documento accademico è un documento che certifica il titolo di studio ottenuto da uno studente. Indica gli esami sostenuti, il totale delle ore e il voto in ognua di esse. Tra l’altro, ci sono i dati personali, informazioni e dettagli del piano di studi e la facoltà che rilascia il documento.

 

Dove è necessaria una traduzione giurata di un documento accademico?

Molti centri educativi europei, soprattutto università, rilasciano i propri titoli nella lingua madre e anche in inglese, seguendo le direttive comunitarie della Unione Europea. Lo realizzano mediante un supplemento che si adatta a un modello elaborato per la Commissione Europea, con l’obiettivo di migliorare la transparenza internazionale e facilitare che si riconoscono le valutazioni accademiche dentro l’UE.

Se hai bisogno di continuare o validare gli studi in paesi che non appartengono alla UE, è normale realizzare una traduzione giurata del documento accademico.

 

Il profilo adatto

Il traduttore a cui viene affidato di tradurre un documento accademico, deve conoscere molto del sistema educativo del paese d’origine come il paese di destinazione. È necessario, per esempio, fare un calcolo dei voti degli esami: in Italia e l’UE gli esami si valorano in ECTS, crediti che contabilizzano le ore che gli studenti devono dedicare allo studio di ogni esame. Questo sistema non si usa per esempio nei paesi ex-UE.

Tra l’altro, deve tradurre con precisione il nome di ogni esame, e il livello del titolo rilasciato, adattarlo poi al sistema educativo del paese di destinazione. Pertanto, è necessario anche conoscere aspetti giuridici relazionato con il sistema educativo e la formazione professionale.

La traduzione di documenti accademici devono realizzarsi seguendo degli standard definiti per ogni paese in concreto, per questo, affidare il lavoro in mano a traduttori specializzati, è sempre una buona idea. La presenza di errori o omissioni nella traduzione di un documento accademico può fare che questa non venga accettata o incluso malinterpretare al momento di validazione degli studi all’estero.

 

Aggiungi nuovo commento