Le trascrizioni da materiali audio/video: umano vs software

Le trascrizioni da materiali audiovideo umano vs software

Per portare a compimento in maniera soddisfacente il lavoro di trascrizione da fonti audio/video ci si può affidare a professionisti o software: scopriamo insieme perché i primi sono migliori dei secondi.

Può capitare spesso che, quanto sia stato detto durante una lunga conversazione, conferenza o intervista  e quindi registrato tramite l’uso di apparecchi con immagini e/o sonoro , possa diventare utile anche in forma scritta.  Soprattutto qualora dalle interlocuzioni tra le persone emergessero informazioni o concetti degni di essere diffusi anche su carta (o libri digitali) per rendere accessibile la conoscenza di quanto discusso, soprattutto in un ambito in cui mancassero pubblicazioni utili per lo studio.

A questo proposito, si potrebbe subito pensare che, in un’epoca in cui la tecnologia è disponibile in tantissimi ambiti a costi piuttosto competitivi e ragionevoli, l’uso di un device dotato di un software deputato alla trascrizione di quanto detto dalle persone possa essere una soluzione ottimale, giacché si preoccupa automaticamente di trascrivere quanto detto da altri individui.

Alla luce di questa considerazione, quindi, potrebbe risultare anacronistico richiedere ad un professionista di portare a termine questo compito, giacché la mansione sembrerebbe di gran lunga superata dai tempi: eppure ci sono diverse buone e valide ragioni per le quali l’uso della tecnologia non è sempre la soluzione più adeguata soprattutto perché una macchina ed un software comuni non possono competere con quanto una persona sia capace di svolgere.

Per prima cosa, infatti, bisogna ritenere che l’affidabilità di un individuo umano nello svolgimento di un compito di questo tipo è decisamente superiore rispetto a quella di una macchina: la capacità nella comprensione e decodificazione del linguaggio “naturale”, infatti, è innata in una persona, mentre in un software avviene tramite un percorso di analisi che non sempre si rivela corretto ed accurato.

Pensiamo, a questo proposito, ad una persona che abbia una pronuncia particolare di alcuni termini, per così dire non in linea con la dizione standard, o ancora, ammettiamo che lo stesso individuo, nel parlare, non articoli in maniera chiara tutte le sillabe: la macchina, probabilmente, potrebbe essere messa in difficoltà da questo tipo di situazione e, di conseguenza, potrebbe restituire un documento incompleto, sbagliato o comunque impreciso a causa della difficoltà nel comprendere quanto esplicitato.

In effetti, per quanto un software possa essere accurato, lo stesso non sarà mai in grado di relazionarsi in maniera ottimale con il linguaggio naturale nello stesso modo in cui lo possono fare gli esseri umani. Proprio perché, per questi ultimi, si tratta di uno strumento di comunicazione direttamente intelligibile, mentre per le macchine non lo è in alcun modo.

Alcuni software, poi, potrebbero anche avere delle difficoltà nel comprendere in maniera accurata e corretta dei concetti espressi con differenti toni di voce, o ancora, potrebbero essere confrontati con un ostacolo insormontabile nel momento in cui fossero chiamati a dover capire quanto espresso contemporaneamente da più persone, non riuscendo per esempio a distinguere i due toni di voce e ad attribuire ai diversi interlocutori le rispettive parole.

Inoltre le imprecisioni nella pronuncia – date magari dal fatto di non essere delle persone di madrelingua – potrebbero ulteriormente complicare il lavoro di trascrizione audio/video portato a termine dalla macchina, richiedendo perciò un’ulteriore (ed approfondita) analisi di eventuali errori commessi dal software, rendendo sostanzialmente inutile l’uso di un programma per svolgere un compito che, se svolto da una persona, verrebbe completato in maniera impeccabile sin dal primo momento.

L’accuratezza di alcune trascrizioni da materiali audio/video – ad esempio in ambiti delicati come trascrizioni nel settore giuridico o, ancora, trascrizioni scientifiche – può avere delle conseguenze importanti nell’applicazione pratica di concetti e nozioni esposti: ecco perché non bisogna mai sottovalutare l’importanza di affidarsi ad un essere umano per ottenere dei risultati soddisfacenti.