I nostri consulenti sono a vostra disposizione dal lunedì al venerdì, dalle 9:00 alle 18:00.
Chiamata gratuita
Dall’estero: +39 02 7729 7588

 

Fare affari in Germania: le cifre chiave per il mercato tedesco

01.04.2016

Nel 2016 l'economia tedesca continuerà il suo percorso di crescita.

Anche se nel terzo trimestre 2015 il PIL è aumentato solo dello 0,3% (dato dell'Ufficio Federale di Statistica in Germania), si prevede un aumento dell’1,7% secondo il parere unanime degli esperti nel corso dello scorso anno.

 

Confronto degli indicatori economici per diversi paesi dell'Unione Europea

Il confronto degli indicatori economici di diversi paesi dell'Unione Europea è particolarmente interessante:

⇒ Tasso di occupazione delle donne tra i 20 ei 64 anni:

I tassi più bassi si registrano in Italia con il 50,3% e in Francia con il 66,2%. Germania e Regno Unito hanno il più alto tasso di occupazione al 73,1% e al 70,6%.

⇒ Tasso di disoccupazione:

I vincitori di questa categoria sono la Germania e l'Austria, con tassi di disoccupazione del 5% e del 5,6%, rispettivamente.

⇒ Disoccupazione tra i minori di 25 anni:

La Germania con appena il 7,7% non ha concorrenti, tutti gli altri paesi sono a circa il 10%.

⇒ Bilancio commerciale:

La Germania è di nuovo leader incontrastato, con un surplus di 219.713 Mio. €, seguono i Paesi Bassi con + 62.167 Mio. €, e l'Italia con + 42.874 Mio. €.

All'ultimo posto, il Regno Unito con un deficit di -139.444 Mio. € e la Francia in negativo con -71.589 Mio. €.

⇒ Quota di esportazione di beni e servizi in percentuale del PIL:

L'Olanda è in testa con l’82.9%, seguita da Austria con il 53,2%, Germania con il 45,7% e Svezia con il 44,5%.

Francia, Regno Unito e Italia mostrano percentuali inferiori sotto il 30%, vale a dire rispettivamente 28,7%, 28,4% e 29,6%.

⇒ Quota di produzione in percentuale del PIL:

La Germania si distingue con il 22,6%. I paesi meno industrializzati sono il Regno Unito, la Francia e i Paesi Bassi, rispettivamente con l’11,2%, il 10,6% e il 12,1%.

⇒ Spesa pubblica:

La Francia si mette in evidenza con il 57,5%, seguita da Austria con il 52,7% e Italia e Svezia, rispettivamente con il 51,2% e il 51,8%. Il Regno Unito e la Germania, con il 44,3% e il 43,9%, mostrano la spesa più bassa.

 

Congiuntura internazionale

Il Fondo Monetario Internazionale prevede una crescita globale del 3,6%, di cui il 2,2% in Gran Bretagna, l’1,6% in Germania e il 1,5% in Francia.

 

PIL: confronto internazionale

Nel 2014, il prodotto interno lordo mondiale è stato pari a 77.869 miliardi di dollari. Di questo totale, circa 40.000 miliardi nei principali sei paesi: Stati Uniti d'America 22,4%, Cina 13,3%, Giappone 5,9%, Germania 4,9%, Gran Bretagna 3,8% e Francia 3,6%.

Notiamo che il PIL è raddoppiato in Cina in sei anni passando da 4.400 miliardi di dollari nel 2008 a 10.360 miliardi di dollari nel 2014.

 

Le maggiori nazioni esportatrici a livello mondiale

Esportazioni in miliardi di dollari nel 2014

  • Cina 2.343
  • Stati Uniti d'America 1.623
  • Germania 1.511
  • Giappone 684
  • Paesi Bassi 672
  • Francia 583, quasi alla pari con Corea del Sud, Italia e Hong Kong.

 

Le maggiori nazioni importatrici a livello mondiale

Gli Stati Uniti d'America sono i maggiori importatori a livello mondiale con 2.409 miliardi di dollari, seguiti dalla Cina con 1.960 miliardi e dalla Germania con 1.217 miliardi di dollari, che per una piccola nazione rappresenta un volume significativo.

 

Eccellenti infrastrutture

Situata nel cuore dell'Europa, la Germania è leader nel mercato della logistica. Una infrastruttura energetica e di comunicazione ultramoderna e reti di trasporto di prima classe garantiscono una consegna puntuale e brevi distanze verso il successo.

La Germania è la posizione migliore al mondo per le fiere. Quasi due terzi delle fiere più importanti a livello globale hanno luogo in Germania. Le fiere e i congressi principali, annuali e internazionali, si svolgono in diverse città tedesche, tra cui Hannover, Monaco di Baviera, Francoforte e Berlino.

 

Supporto linguistico

Noi di Traducta Italy siamo al vostro fianco nell'espansione della vostra società in Germania. Il nostro reparto commerciale è disponibile per la revisione e l'elaborazione dei vostri progetti linguistici e delle vostre traduzioni.