Il Canada diventa sempre più interessante

Fare Business in Canada e supporto linguistico alle imprese
09.04.2014

Il Canada è diventato per le imprese europee un mercato di esportazione molto interessante e acquista ogni anno sempre più importanza e peso. Tuttavia, questo non è per nulla sorprendente, perché il Canada e l'Unione europea hanno molte similarità in termini di interessi economici.  Entrambi sono di molto attivi e strettamente collegati, sia economicamente, socialmente e culturalmente. Questo è un aspetto distintivo, caratteristico, che ha certamente contribuito a rendere molto simile la mentalità del lavoro e degli affari in entrambi i mercati. Lo sforzo per raggiungere la più ampia diversificazione possibile del commercio, sia geograficamente che in termini di offerta di prestazioni, è visibile anche a causa dei paralleli nelle strategie della politica economica estera.

In questo senso, il Canada è ben adatto per le aziende europee anche come paese di partenza, come “trampolino di lancio” per così dire, per il mercato nordamericano. Inoltre, un ingresso nel mercato del Canada è generalmente più semplice, meno costoso, e anche più veloce da realizzare, di quanto non lo sia per il mercato degli Stati Uniti.

Una peculiarità del Canada è data certamente anche dalle grandi distanze. Così, nella zona occidentale, centrale e orientale del Canada si sono sviluppate caratteristiche di mercato molto diverse. Per le aziende europee, questo significa che l’ingresso nel mercato del Canada deve orientarsi su una specifica regione oppure si devono mettere in conto elevati costi di trasporto, culture e lingue, esigenze e caratteristiche diverse di consumatori tra l’oriente e l’occidente del paese. 

Il Canada è il più grande esportatore mondiale di legname e uno dei più grandi esportatori di combustibili minerali. Le riserve di legname e le risorse idriche sono in pratica inesauribili. Nello stesso tempo, il Canada è al 3° posto nel mondo, dopo Stati Uniti e Russia, per la produzione di gas naturale e al 6° posto nella produzione di petrolio. Il paese possiede anche la seconda più grande riserva di petrolio al mondo ed è anche uno dei più grandi produttori mondiali di diamanti; oltre il 90 per cento è esportato in Europa (Londra, Amsterdam). Il Canada è anche il secondo più grande produttore di uranio al mondo (18% della produzione totale mondiale), dopo il Kazakistan e prima dell’Australia. Acquistano sempre maggiore importanza le grandi riserve di materie prime non energetiche, come minerale di ferro, oro, rame, nichel e le terre rare, che sono particolarmente importanti e di grande utilità anche per l'industria europea.

Noi aiuteremo volentieri le aziende europee interessate a trovare partner commerciali canadesi, e non aiutiamo solo a superare le barriere linguistiche. I nostri specialisti madrelingua non hanno solo competenza linguistica, ma hanno acquisito fondate competenze anche nei rispettivi settori. Pertanto, il nostro servizio di traduzioni offre una base professionale e di fiducia per trattative di affari.