I nostri consulenti sono a vostra disposizione dal lunedì al venerdì, dalle 9:00 alle 18:00.
Chiamata gratuita
Dall’estero: +39 02 7729 7588

 

La divertente traduzione dei modi di dire

31.03.2015

I modi di dire e i proverbi spesso si tramandano di generazione in generazione mantenendo sempre la stessa forma e lo stesso significato.

Quasi nessuno pensa al significato che essi potrebbero avere se il significante venisse tradotto alla lettera; se qualcuno lo facesse li troverebbe sorprendenti, strani, talvolta addirittura insignificanti. Probabilmente rimangono stupefatti gli stranieri che, sapendo tradurre letteralmente la lingua italiana, sentono affermare che un bambino “ha l’argento vivo addosso”; lo stesso sentimento di meraviglia potrebbe essere suscitato udendo rimproverare qualcuno che “mangia ai quattro palmenti”.

Che cosa succederebbe se provassimo a tradurre e confrontare i modi di dire della lingua inglese con quelli di origine italiana? Alcuni sono simili, altri molto meno, ma certamente i più buffi sono quelli più dissimili tra una lingua e l’altra: un parlante italiano, che conosca solo la traduzione e non il significato metaforico ad essi allegato, potrebbe trovare molto divertente la modalità espressiva di un anglofono.

Proviamo innanzitutto a vedere alcuni modi di dire molto simili tra la lingua inglese e quella italiana. Per descrivere un senso di nervosismo si afferma: “Having butterflies in the stomach” che, tradotto letteralmente in “Avere farfalle nello stomaco”, trova una peretta corrispondenza; lo stesso vale per “Home sweet home”, ovvero “Casa dolce casa”, così come “Being all ears” cioè “Essere tutto orecchi”.

Molto simile all’espressione italiana è anche “The grass is always greener on the other side” che verrebbe tradotto in “ L'erba è sempre più verde dall'altro lato dello steccato” ed equivarrebbe al nostro “L'erba del vicino è sempre più verde”.

Differiscono ben di più invece altre espressioni, che risultano quindi molto più buffe alle orecchie di chi non ne conosca il significato metaforico. Ad esempio, “Too many cooks spoil the broth” si traduce con ”Troppi cuochi rovinano il brodo” ed è un’espressione usata per descrivere l'effetto negativo di troppe persone che cercano di aiutare. “Every cloud has a silver lining” corrisponde letteralmente a “Ogni nuvola ha un bordo argentato”, ma potrebbe essere metaforicamente tradotto in “Ogni avversità ha un aspetto positivo”. Vi è poi “Don't shoot the messenger” che può essere tradotto in “Non sparate al messaggiero” e corrisponde all’italiano “Ambasciator non porta pena”.  Alcune sono più raffinate ed eleganti come, ad esempio, “The world is your oyster” la cui traduzione è “Il mondo è la tua ostrica” e significherebbe “Il mondo ti offre possibilità e dipende da te approfittarne”.

Ogni lingua è ricca di modi di dire e proverbi, più o meno conosciuti, ma la traduzione dall’una all’altra può essere curiosa ed interessante per la cultura personale ma ,se non conosciuta, fuorviante in un contesto sociale.